Re-vision, un volo d’uccello sull’opera di Lorenzo Petrantoni

Dall’8 Ottobre 2020 in mostra al Tenoha Space a Milano le opere di Lorenzo Petrantoni. 
La mostra, che resterà aperta fino a Dicembre, vuole essere letteralmente un volo d’ uccello attraverso i lavori di questo autore. 
I 1000 mq dello spazio ospitano per la seconda volta le opere di questa personalità della grafica contemporanea di cui sconvolge la distanza oceanica che i suoi lavori ricoprono: con collaborazioni che spaziano da Berlino a Parigi, da New York ad Hong Kong.  

Artista, grafico e illustratore, tutto e niente di questo. Difficile da definire il suo lavoro ma sicuramente di grande effetto anche per il passante curioso. Lavori che facilmente molti hanno già visto da qualche parte: in libreria, nella vetrina di qualche negozio, su qualche muro o in televisione. 
Questi lavori sospesi, in un percorso non lineare, costituiscono un’ottima occasione per conoscere il suo stile inconfondibile.  

 

Leggi anche:   Morandi e Bartolini: due incisori a confronto 

 

L’ispirazione 

Il suo lavoro nasce dalla sua passione per la carta, per i libri dell’Ottocento e per la grafica pubblicitaria. 
Entrando nei pochi metri quadri del suo studio, non si sa dove guardare, tra progetti in fase di sviluppo, nuove idee e vecchi lavori. Un biglietto da visita, il suo studio, che rivela molto di chi ci lavora: sempre alla ricerca di nuove idee e di tomi ottocenteschi tra mercati di antiquariato e librerie con immagini che l’autore rielabora in un processo al “contrario” in cui le illustrazioni già disponibili vengono ricomposte per dar vita a sempre nuove composizioni.  

 

 

Leggi anche:   Uno sguardo nuovo sulla Cappella Sistina

 

Everything can be graphic 

Tutto può essere grafico. Fin dalla sua biografia la caratteristica che salta subito all’occhio è l’abilità nell’unire testo e immagine che insieme diventano pura forma mantenendo il loro aspetto intrinseco. Un collage visivo, realizzato con una sapiente abilità compositiva, che non può non stupire chi osserva. Messaggi e vere e proprie storie si celano tra le immagini del grafico rintracciabili con minuta attenzione e sempre governate dall’equilibrio compositivo.
La ricerca dei materiali è essenziale per Lorenzo Petrantoni. Uno stile sempre costante nel tempo ma che cerca di innovarsi ogni volta e lo fa attraverso l’attenzione ai materiali che possono ospitare le sue immagini. Da tessuti serigrafati a colori, alla carta giapponese fino ad arrivare a carte, che con giochi di trasparenze, mostrano e celano i segni grafici. 

Versatilità e innovazione sono le parole d’ordine. I lavori di Lorenzo nascono dalla ricerca tra le pagine dei libri, tagliati e assemblati poi esclusivamente a mano fino ad arrivare al computer, unendo così i due poli della grafica. Immagini che possono essere riprodotte su piccoli fogli o su enormi muri, o ancora risultato dell’unione di piccole immagini su grandi spazi. Giocare con le dimensioni è quindi per Petrantoni estremamente naturale e all’ordine del giorno restituendo uno sguardo sempre nuovo  sulle sue immagini, da una parte perdendosi tra i dettagli, dall’altra inestricabilmente legate all’impressione complessiva.

 

Leggi anche:   Alla ricerca di stampe antiche. Un'intervista a Mirko Valtorta.

 

La mostra

RE-VISION
••••••••••••••••••••••
Illustrations by
Lorenzo Petrantoni
••••••••••••••••••••••
Opening
Wednesday,
7 October 2020
from 18:00
to 21:00
••••••••••••••••••••••
From 8 October
to December
Every day 11:00 • 19:00
••••••••••••••••••••••
Tenoha Space Milano
Via Vigevano 18
20144 Milano

 

Per conoscere meglio Lorenzo Petrantoni guarda il suo sito QUI 

 

Lascia un commento